Sto spostando il blog


medaltriCarissim* tutt*, sto spostando il blog ad un nuovo indirizzo e avrò bisogno di un po’ di tempo. Il nuovo indirizzo è:

www.alfuoco.eu

Perché mi sposto? Perché vorrei avere più libertà dal punto di vista grafico. Perché sono sei anni che aggiorno almeno quattro volte al mese queste pagine. Perché così è più divertente. Perché in questo modo dovrò impegnarmi ancora di più. Perché almeno otto grandi aziende del food mi hanno chiesto di fare pubblicità occulta per loro :-). Soprattutto perché mi va.

Man mano che copio gli articoli da una parte all’altra li cancello. Scusate ma altrimenti mi perdo.

Questo sito non verrà più aggiornato. A presto

Pubblicato in Altre storie, Cucinare, Leggere, Mangiare, Video | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Fondo di pesce (per il cous cous)


Fondo di pesceCorelli la chiama, e mi fa anche sorridere questo bisogno di dare un nome a tutto, cucina circolare ma alla fine si tratta semplicemente di non dare per scontato gli scarti, di fare quello che faceva mia nonna. Provare ad aumentare quanto utilizzato di un prodotto e massimizzarne il piacere.

Col pesce però raramente non lo si fa, son pochi quelli che gettano le lische, i carapaci e le teste.

Questo è un fondo perché le lisce e le teste vengono tostate e la cottura è lunga non come i fondi delicati che appena prendono il bollore si spengono.

Qui dobbiamo dare spessore al cous cous, prima o poi darò ricetta completa, altrimenti a mio giudizio troppo spesso moscio e noioso. Poi c’è da dire che in realtà volevo provare a fare una bouillabaisse senza guardare ricette, andando per memoria di gusto e di ricette viste in televisione.

Continua a leggere

Pubblicato in Cucinare | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Uova con mortadella e emmental olandese


Uova mortadella ed emmentalLe ciotoline da mangiare con il cucchiaino piacciono molto al giovane che vive con me e mia moglie. Quello in grado di mangiare da solo intendo.

Come ho ripetuto spesso abbiamo la fortuna di ricevere dal nonno materno uova fresche in maniera frequente.

Preso dal raptus ho prodotto questa nuova ciotolina (non capisco perché il correttore mi segna la parola “ciotolina” come sbagliata) che ho cotto però a bagnomaria.

Forse ho esagerato con la montatura delle chiare e questo ha prodotto una consistenza strana che, seguendo l’esempio del bambino, ho subito distrutto girando con il cucchiaio e amalgamando tutto per procedere a divorarlo steso su dl pane tostato. Continua a leggere

Pubblicato in Cucinare | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Tortino di acciughe


Tortino di acciugheMia moglie non si rende conto di cosa vuol dire pulire le acciughe. Lei va dietro al suo istinto, al suo bisogno di piacere e non si cura di me che devo passare un bel po’ di tempo sul lavandino di cucina a staccare teste, toglier lische e pinne.

E le mani che continueranno a profumare/puzzare di pesce azzurro nonostante i ripetuti lavaggi, ma non riesco a lavorare con i guanti di lattine, che non sento il contatto con le materie.

Comunque piacciono da morire a tutti e le facciamo spesso… la ritualità domestica mi spinge ogni volta a chiedere “Le posso friggere con la lisca” e mia moglie “Toglila che non ci vuole nulla”.

L’ultima volta ho deciso di fare un tortino spinto dalla memorabile pizza di alici che faceva mia zia. Continua a leggere

Pubblicato in Cucinare | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Caramello gonfiato (col bicarbonato)


Caramello al bicarbonatoLo ripeto, non amando i dolci non ne faccio molti. Questo non lo possiamo chiamare un dolce però, quando c’è una festa per bambini, questo deve essere sulla tavola.

Ha il vantaggio che è veloce da fare e poco dispendioso, che piace a tutti e che vi farà circondare dalle madri dei pargoli presenti per sapere come l’avete fatto.

Causa lavoro non avevo potuto rendermi attivo in nessuna opera per la festa di fine anno dell’asilo di mio figlio. Per farmi perdonare ho preparato tre teglie di questo splendido miscuglio.

Per certi versi assomiglia al carbone della befana, per altri a quelle tavolette di malto che si trovano in giro. Ma più dolce.

Una raccomandazione: dopo che lo avete fatto e si è raffreddato spezzatelo e chiudetelo in contenitori ermetici. Se prende aria basta poco (un giorno) che diventa immangiabile. Continua a leggere

Pubblicato in Cucinare | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Fegatini di pollo alla veneziana


Fegatini alla venezianaDovrei fare un corso per imparare a fare foto decenti e magari anche come sistemarle con gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione. Forse avrò più tempo più avanti, adesso non posso. Perdonatemi.

Periodicamente prendo delle cantonate, delle fissazioni. Altre faccio di tutto per soddisfare tutte le necessità di chi mi è vicino, in altri momenti soddisfo solo me stesso.

Con questa ricetta so di dare soddisfazione a tutti quelli che sono abitualmente in casa.

Perché uso i fegatini sempre e praticamente mai il fegato? Perché mi sembrano più facili da pulire e veloci. Poi perché, penso, non mi hanno mai deluso o provocato conati come ha fatto spesso in tenera età il fegato mal pulito da connettivi e vene. Continua a leggere

Pubblicato in Cucinare | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Salsa Aioli (forse meglio Maionese all’aglio leggera)


l'immagine è stata ripresa dal sito http://www.cookingforkeeps.com

l’immagine è stata ripresa dal sito http://www.cookingforkeeps.com

Una maionese all’aglio leggera accompagna queste patate fritte buone preparate da questi due ragazzi bravi che aprono un luogo che dalle mie parti non c’era. Anno scorso dissero che non sapevano se avrebbero riaperto.

“Molto buona, come la fai?” chiede mia moglie al ragazzo che sta ai fornelli e lui molto gentile le spiega.

“Sentito come si fa?” mi dice lei leggermente inacidita. È una settimana che è un po’ acida ma le passerà o troveremo un modo per farlo passare.

“Come la faccio io!” le rispondo facendole il verso. “Ma lui fa l’olio aromatizzato con l’aglio” e io taccio affranto dalla gioventù dell’altro, dal modo con cui lei mi sfida a fare come lui. Sarà questo che vogliono le donne quando trovano un amante, che noi si faccia come lui. Continua a leggere

Pubblicato in Cucinare | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Petto di pollo alla paprika affumicata


Petto di pollo alla paprika affumicataUn uno due senza precedenti, petto di pollo come missione di vita e certezza che tutto quanto sarà messo in tavola verrà spolverato.

Quel sacchetto di paprika affumicata giace li senza che nessuno lo utilizzi e il prosciutto non c’è.

A volte bisogna osare e andare contro le proprie certezze che ti dicono che tua moglie non ama il sapore affumicato troppo intenso e che tuo figlio non lo sai.

Ma a me piace e verrà stemperato con il contorno di patate lesse in insalata avanzato da un pranzo a casa di amici e che loro ti hanno lasciato portar via.

E anche stasera abbiamo fretta e non vogliamo mettere su un piatto di pasta. Continua a leggere

Pubblicato in Cucinare | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Petto d’anatra (a bassa temperatura)


Petto d'anatra a bassa temperaturaAvevo già cotto a bassa temperatura qualcosa, le uova utilizzando la lavastoviglie. Però non avevo mai provato con la carne d’anatra.

È stata una lotta durissima. L’ho provata domenica prendendo come spunto un mezzo petto d’anatra che avevo e ho dovuto convincere mia moglie a interrompere il ciclo di lavatrici domenicali in mio (nostro) favore.

Avevo un poco di timore devo ammetterlo a cuocere così, improvvisando, un volatile ma poi, ho detto tra me e me, cosa succederà in fondo lo hai già mangiato da qualche parte. Cuocerà a circa 80 gradi fin quando non raggiungerà i 65 gradi.

Raggiunti i 45 gradi però la batteria del termometro va ai kaki e mi arrangio facendo la proporzione tra il tempo, la temperatura raggiunta e quella che vorrei. Fallisco miseramente e la cottura va oltre venendone fuori però una carne ancora ricca dei suoi umori, leggermente rosa e affatto asciutta. Intenso l’odore ed il sapore dell’anatra.

Continua a leggere

Pubblicato in Cucinare | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Crostini per le zuppe


crostini_zuppa“A me piacciono i sapori intensi, forti. Ho deciso che i sapori troppo leggeri non mi danno grande soddisfazione, voglio cose nette e ben precise” mi diceva mia moglie qualche sera fa tornando a casa dopo un aperitivo.

“Certo amore che lo so” e la pizzico sul sedere “Scemo” mi risponde.

E a casa si cucina così, quantomeno ci si prova.

Acciughe, aglio, peperoncino, peperonata sono alla base di una dieta calibrata che non vuole lasciare nulla al caso, neppure l’ipertensione e l’alitosi.

Le vellutate, le creme e le zuppe sono buone e necessarie nei periodi freddi ma hanno quasi sempre bisogno di qualcosa che dia uno sprint, che smorzi quei sapori spesso troppo uguali ad ogni cucchiaiata. Un condimento o un accessorio, un ingrediente.

Questi crostini piacciono a tutta la famiglia sia a secco che ammorbiditi nel liquido caldo che solitamente c’è per cena di questi tempi. Continua a leggere

Pubblicato in Cucinare | Contrassegnato , , , | Lascia un commento