Brodo di gamberi


Il brodo di gamberi che faccio non è una bisque, non ne ha lo spessore ne la potenza. Non riempie lo stomaco e non è da utilizzare come antipasto accompagnandolo a crostini di pane.

Si tratta proprio di un brodo utile per recuperare bucce e teste. E per cuocere il risotto o per tirare gli spaghetti e completarne la cottura in padella. Una cosa importantissima è l’utilizzo delle teste che rendono questo brodo più intenso.

Purtroppo l’abitudine di molti pescivendoli di vendere gamberi, o mazzancolle o scampi, decongelati rende difficile trovare le teste. Queste contengono tantissimo sapore che con una bollitura lentissima viene estratto e ritroverete nei piatti in cui il brodo viene utilizzato.

Per prepararne un litro e mezzo circa dovrete avere (vanno bene anche mazzancolle o scampi):

  • 20 gamberi sgusciati (non gamberetti), solo le teste e i gusci con le polpe fatene altro
  • 3 litri d’acqua (gelata, se sono cubetti di ghiaccio meglio)
  • 1 o 2 scalogni
  • 1 noce di burro
  • 2 foglie di basilico
  • 3 o 4 gambi di prezzemolo
  • sale
  • pepe

Mettere a sciogliere il burro in un tegame che possa contenere tutti gli ingredienti.

Quando sarà spumeggiante aggiungere i gamberi lavati. Abbassare il fuoco al minimo e fate cambiare colore ai gusci schiacciando e estraendo il contenuto delle teste.

Continuate per circa 5 o 10 minuti e aggiungere lo scalogno tagliato finemente.

Altri 5 minuti e aggiungere l’acqua ghiacciata, il prezzemolo e il basilico. Fuoco al minimo e lasciar prendere bollore.

Sempre con il fuoco al minimo far ridurre della metà schiumando di quando in quando.

A questo punto potete procedere in due modi:

  1. Filtrare in un colino a maglia fine schiacciando il tutto e regolare di sale e pepe e avrete un brodo abbastanza delicato.
  2. Frullare con il frullatore ad immersione e poi procedere come al punto 1. In questo secondo caso estrarrete ancora più sapore.

Se non vi serve subito potete congelarlo per utilizzarlo al momento più opportuno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cucinare e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...