Condire l’insalata 1


Arrivano i primi caldi e l’alimentazione cambia. Cambiano i vestiti e le voglie. Col freddo si sente il bisogno di zuppe, grassi, cibi a temperatura notevole. Col caldo emerge il bisogno di acido, fresco, agro, leggerezza. Sandali.

Nei bar dove è possibile fare pranzi veloci si moltiplicano quelle che chiamano insalatone, enormi accozzaglie di ingredienti messi alla meglio contenute in altissime ciotole dalle quali è difficile recuperare il contenuto. Altissime ma spesso inadatte alla difficile operazione di mescola che l’insalata richiede. Frequentemente comprate all’Ikea accompagneranno per tutto il mese estivo i tristi pasti dei lavoratori di città.

A me, come si è capito, non fanno impazzire. Troppi ingredienti quando il numero perfetto è tre (insalata, altro ingrediente, condimento). Poi odio l’abbinamento classico insalata verde e pomodori ma è dovuto principalmente all’uso di solanacee troppo mature e insapori. Anche a casa però, quando i pomodori sono giusti, preferisco tenere le cose separate.

Il meglio per me è la semplice insalata verde in purezza. Nelle rare occasioni in cui aggiungo qualcosa mi piacciono: mozzarella, uova sode, acciughe, cipolla, noci.

Mi sbizzarrisco però con i condimenti, in questo caso ne segnalo tre. Altri verranno in seguito.

Prima di tutto però un avvertimento: sciogliere sempre il sale di cui c’è bisogno nell’aceto o nel limone poi aggiungere gli altri ingredienti ed in ultimo l’olio cercando sempre di ottenere una emulsione in quanto velerà meglio le singole foglie di un condimento slegato.

Del sale non indico le quantità in quanto a me piace quasi senza, degli altri ingredienti le indico ma va da se che ognuno è libero di fare quello che vuole, ci mancherebbe.

Condimento semplice

  • 1 o 2 cucchiai di aceto o di succo di limone
  • sale
  • 3 o 4 cucchiai di olio evo
  • pepe (facoltativo)

Sciogliere il sale nell’aceto (o limone) e sempre sbattendo con una forchetta aggiungere l’olio a filo formando un’emulsione. Aggiungere il pepe a piacere, ultima rimestata, e condire l’insalata. Ricordatevi di asciugare l’insalata ma non del tutto, lasciate una leggerissima umidità che aiuterà a legare l’emulsione e lascerà in fondo al piatto l’intingolo per fare scarpetta.

Nel caso preferiate il limone aggiungete anche una grattata di buccia.

Condimento all’acciuga

  • 2 filetti d’acciuga dissalati
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 3 o 4 cucchiai di olio evo
  • 1 tuorlo di uovo sodo

In un mortaio pestare i filetti di acciuga con il tuorlo di uovo sodo fino ad ottenere una crema omogenea, aggiungere l’aceto ed infine l’olio. Continuare a pestare fino a quando gli ingredienti non avranno legato.

Condimento ai cetriolini sottaceto

  • 5 o 6 cetriolini sottaceto
  • mezzo cucchiaio di aceto
  • 1 cucchiaio di maionese
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale

Tagliate i cetriolini a pezzetti piccolissimi, grandi come le perline con le quali si facevano le collanine da bambini, e aggiungerli all’aceto nel quale avrete sciolto il sale. Aggiungere la maionese e rendere omogeneo il tutto. per ultimo, come al solito l’olio. Continuate a sbattere con la forchetta e versate sull’insalata.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cucinare e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...